Apple sta pensando di cambiare le proprie strategie e di proporre ai propri utenti un percorso ben diverso da quello finora realizzato con gli aggiornamenti. A partire dal 2018 ecco che l’azienda di Cupertino potrebbe decidere di garantire una programmazione non più annuale ma biennale del proprio OS garantendo in questo modo maggiore tempo per gli sviluppatori esterni nel mettere a punto le applicazioni con tutti gli accorgimenti del caso. Questo a tutto vantaggio anche della sicurezza e della fluidità delle applicazioni che dunque potranno essere “lavorate” in modo più sistematico.

Un punto di partenza per un lavoro quanto mai lungo per Apple che dunque potrebbe rilasciare un iOS 12 ben poco diverso, superficialmente parlando, da quello che vediamo oggi girare sugli iPhone e sugli iPad, ma forte di alcuni concetti fondamentali come la sicurezza, la stabilità e la fluidità.

Palese dunque che l’azienda di Cupertino sia a lavoro su di un progetto capace di “rivoltare” il codice di iOS curando ogni minimo dettaglio che ad oggi sembra non funzionare a dovere. La nota dolente delle prestazioni sarà dunque messa a tacere e i dirigenti di Apple hanno già fatto sapere che vi saranno rivoluzioni “sotto il cofano” e non sulla carrozzeria.

 

iOS 12: tra ARKit, Dark Mode. AirPlay 2 e chissà cosa altro

La realtà aumentata è senza dubbio uno dei più importanti argomenti “tech” del momento. Tutti i produttori stanno sviluppando i propri device consentendo agli utenti poi di utilizzarla nel migliore dei modi e anche Apple ha deciso di mettersi in gioco e di realizzare il proprio ARKit che ha già raggiunto la versione 1.5 con iOS 11.3 nella quale permetterà di riconoscere elementi verticali e superfici irregolari. In questo caso ci si attende ulteriori evoluzioni da Apple grazie anche ad alcune ultime acquisizioni e ci sta che la stessa realtà aumentata possa essere implementata nei giochi.

Si parla da tempo di un template per l’intero sistema di iOS che prevede una colorazione scura al posto dell’ormai conosciuto tema bianco. La Dark Mode da tempo viene richiesta dagli utenti e l’introduzione di uno smartphone con display OLED come l’iPhone X di certo potrebbe far virare la situazione e permettere ad Apple di introdurlo finalmente come scelta degli utenti nelle impostazioni. iOS 12 dunque potrebbe prevedere dei menu completamente scuri capaci di esaltare ancora di più il design del device con display OLED. Oltretutto questa possibilità permetterebbe anche di avere un risparmio energetico visto che un pannello con matrice OLED quando deve visualizzare delle parti in nero tende a spegnere completamente i pixel.

Inevitabile pensare ad iOS 12 e non citare tra le novità il nuovo AirPlay 2. Una seconda versione dell’ormai conosciuto protocollo di Apple per la trasmissione in streaming di contenuti multimediale tramite rete wireless potrebbe trovare la sua collocazione nel nuovo sistema operativo dell’azienda di Cupertino. In questo caso la sua comparsa è giunta già nella seconda Beta di iOS 11.3 e ha permesso di “sognare” un sistema con una riduzione della latenza al massimo ma anche il debutto del multi-room e l’abbinamento stereo ad HomePod.

Per il resto parliamo di novità che potrebbe riguardare un’implementazione di Siri migliorata con una maggiore presenza dell’assistente vocale magari nelle applicazioni o anche con migliori funzionalità. Non solo perché ci si attende anche delle novità per quanto concerne CarPlay e dunque le implementazioni che il sistema assistenziale alla guida di Apple possa permettere agli utenti.

 

A livello grafico le indiscrezioni sono davvero discordanti e c’è chi dichiara un restyling dell’aspetto del sistema operativo magari anche di qualche altra applicazione come avvenuto per App Store. Proprio grazie al display OLED oltretutto in molti si augurano l’introduzione magari di una qualche funzionalità di display Always-On, come molti produttori hanno già realizzato con i propri Android. In tal caso magari Apple potrebbe introdurre dei specifici widget capaci di illuminarsi all’arrivo delle notifiche.

iOS 12: quando arriverà?

Chiaramente l’arrivo del nuovo sistema operativo di Apple è atteso durante la fine di questo anno durante la presentazione dei nuovi iPhone. Non è facile però a questo punto, dopo le dichiarazioni sul cambio di strategia di rilascio, che il nuovo OS possa magari cambiare data di rilascio e possa dunque essere posticipato. Durante il prossimo mese di giugno solitamente Apple organizza il suo WWDC ossia la kermesse che raduna tutti gli sviluppatori. Proprio in quell’occasione ha sempre presentato le novità inerenti il nuovo iOS, come anche macOS e altro e dunque è palese attendersi qualche annuncio in quell’occasione.

Categorie: Tech

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *